ENTRA NELLA COMMUNITY DI TEATRO PER TUTTI!

ENTRA NELLA COMMUNITY DI TEATRO PER TUTTI!

/
/
Joaquin Phoenix, la vita di un attore eclettico

Joaquin Phoenix, la vita di un attore eclettico

Indice dell'articolo

Ci sono attori che vengono riconosciuti per la propria versatilità e uno dei più famosi è sicuramente Joaquin Phoenix. La sua è una vita costellata da momenti personali difficili. Ma è anche una esistenza caratterizzata da una carriera cinematografica ricca di successi.

Joaquin Phoenix, tuttavia, nella sua vita non si limita a fare “solo” l’attore. È universalmente riconosciuto anche per il suo impegno sociale e per il suo spirito ribelle. In questo articolo cercheremo di esplorare la sua vita e soprattutto i film più importanti della sua carriera.

Joaquin Phoenix e la sua particolare famiglia

Phoenix nasce il 28 ottobre 1974 a San Juan, Puerto Rico. È il terzo di ben cinque fratelli e ha vissuto in una famiglia piuttosto particolare. Nel 1968 il padre di Joaquin, John Lee Bottom incontra sua madre, Arlyn Sharon Dunetz mentre fa l’autostop dopo essere fuggita di casa.

Tra i due è stato amore a prima vista e si sposano l’anno seguente. Viaggiano in lungo e largo per l’America, presso alcune comunità Hippie. Poi approdano in America Latina, dove entrano a far parte della confraternita religiosa I Bambini di Dio. Ma delusi dal movimento religioso, rientrano negli Stati Uniti intorno al 1978, stabilendosi in Florida.

John e Arlyn decidono anche di cambiare legalmente cognome, perciò tutta la famiglia da quel momento in poi si chiamerà Phoenix. Il nuovo cognome è un chiaro riferimento all’animale mitologico della Araba Fenice che risorge, perché è proprio così che si sentono, dopo aver passato una vita un po’ burrascosa. Ma la tranquillità non è di casa nella famiglia di Joaquin, che nonostante l’impegno dei due genitori, vive in ristrettezze economiche.

I primi esordi in tv e al cinema

Fortunatamente, i cinque fratelli Phoenix sembrano possedere un naturale talento per la recitazione e i loro genitori trovano presto un agente disposto a rappresentarli.

È così che Joaquin Phoenix muove i suoi primi e timidi passi nella recitazione. Nel 1982 ottiene il suo primo ruolo televisivo nella serie tv Sette spose per sette fratelli dove il fratello maggiore, River, ha il ruolo principale. Debutta poi al cinema qualche anno dopo con il film Space Camp. Due anni più tardi, nel 1989, viene scelto da Ron Howard per il suo Parenti, amici e tanti guai.

Ma Joaquin non è ancora convinto che la recitazione sia la sua strada, nonostante il fratello River gli stia vicino e sia sempre pronto a sostenerlo e ad aiutarlo. Nel frattempo i genitori si separano e Joaquin decide di abbandonare le scene, seguendo il padre nel Messico.

La morte del fratello River

Primo piano di River, fratello di Joaquin Phoenix
River, fratello di Joaquin Phoenix

Probabilmente uno dei momenti più drammatici di Joaquin Phoenix è la morte dell’amato fratello River, icona cinematografica dei primi anni novanta. Era rientrato da poco negli Stati Uniti e si trovava proprio insieme al fratello al Viper Room, il locale di Johnny Deep.

Secondo alcuni testimoni, River ha avuto una conversazione con alcuni spacciatori, per poi uscire dal locale in pessime condizioni. Johnny Deep si è precipitato fuori per soccorrere River, mentre Joaquin disperato chiamava il numero di pronto soccorso, il 911. Purtroppo è stato tutto inutile e River era già morto all’arrivo dell’ambulanza.

Per Joaquin è stata un’esperienza dolorosa e devastante, peggiorata ulteriormente dall’insensibile invadenza dei Media, che hanno diffuso la registrazione telefonica di Joaquin al 911 in tv e in radio. In seguito a questo bruttissimo episodio, Joaquin prende la ferma decisione di tutelare e difendere al massimo la propria vita privata.

La svolta con il film Da Morire

Si sarebbe definitivamente allontanato da Hollywood se nel 1995 non fosse stato scritturato da Gus Van Sant per il film Da Morire. La pellicola è una denuncia degli effetti che i media possono avere sulle persone e ha dato modo a Joaquin Phoenix di far vedere a tutti il suo talento. Il suo Jimmy Emmett, ossessionato dalla bellezza del personaggio di Nicole Kidman, non passa infatti inosservato agli occhi dei critici cinematografici.

Da questo momento in poi, Joaquin trova un nuovo slancio nel mestiere dell’attore e si mette alla prova con ruoli sempre più impegnativi e complessi in pellicole come Innocenza Infranta, 8mm – Delitto a luci rosse e Il tempo di uccidere.

Joaquin Phoenix
Joaquin Phoenix

La prima candidatura all’Oscar di Joaquin Phoenix

Ma è un altro film che fa conoscere Joaquin Phoenix al grande pubblico. È il 2000 e il celebre Ridley Scott lo scrittura per il ruolo dell’imperatore Commodo nel film Il gladiatore, con Russel Crowe. La sua interpretazione dell’inquietante imperatore Commodo l’ha consacrato come uno dei migliori attori giovani dei primi anni duemila e gli è valsa la sua primissima nomination agli Oscar.

Finalmente Phoneix riesce a uscire dall’ombra del defunto e valente fratello River. Inizia a regalare al pubblico una seria di interpretazioni memorabili, che testimoniano la sua grande versatilità d’attore.

Gli anni duemila

Gli anni duemila sono una sequela di film di successo, che accrescono la fama di Joaquin Phoenix. Tra le sue tante interpretazioni, merita sicuramente di essere nominata quella in Walk The Line del 2005.

In questo film biografico, Joaquin interpreta il leggendario musicista country Johnny Cash, al fianco della brava Resee Witherspoon. Un ruolo non facile, ma a cui ha saputo dare una straordinaria intensità emotiva. Grazie a questa pellicola, in cui ha sfruttato anche le sue doti canore, Joaquin Phoenix vince il suo primo Golden Globe e riceve una seconda nomination all’Oscar.

7 anni dopo recita nel film The Master, diretto da Paul Thomas Anderson. La trama è incentrata sulla storia del leader di una setta religiosa, interpretato da Philip Seymour Hoffma, e del suo seguace (Phoenix). Anche in questo caso Joaquin Phoenix ha dato il meglio di sè, regalando al pubblico un’interpretazione straordinaria, elogiata anche dalla critica come una delle migliori dell’attore.

Nel 2013 esce Her, dove Phoenix interpreta il ruolo di Theodore, un uomo solitario che sviluppa una relazione romantica con un sistema operativo dotato di intelligenza artificiale. Il film, diretto da Spike Jonze, è stato acclamato dalla critica per la sua sensibilità. Phoenix è stato così coinvolgente da metter d’accordo critica e pubblico, con la sua interpretazione toccante e commovente.

Joker e la consacrazione di Joaquin Phoenix

Il 2019 è probabilmente l’anno più importante della carriera di Joaquin Phoenix. Partecipa alla realizzazione di Joker, film diretto da Todd Phillips. Phoenix interpreta il ruolo principale, Joker appunto, il noto antagonista dei fumetti DC Comics.

Nel film si indaga la figura di Arthur Felck e i motivi che lo hanno fatto diventare il Joker che tutti conosciamo. L’interpretazione di Phoenix ha reso il personaggio umano e comprensibile, che ha portato il pubblico ad empatizzare con lui nonostante le sue azioni violente. Joaquin Phoenix con la sua straordinaria interpretazione ha anche generato dibattiti e riflessioni sulla società e come questa spinga all’emarginazione delle persone che non rispettano gli standard imposti dalla società stessa.

Phoenix ha infatti donato al suo personaggio una profondità psicologica straordinaria, facendo vivere anche agli spettatori la disperazione e la frustrazione di Arthur Fleck. Un personaggio molto tormentato, che Phoenix ha reso benissimo sul grande schermo, facendoci toccare con mano la sua vulnerabilità e ammaliandoci con il suo inquietante carisma.

Un ruolo sfaccettato e difficile, che ha messo a dura prova Phoenix, anche a livello fisico. Una grande prova d’attore che gli ha procurato numerosi vittorie e riconoscimenti. Nel 2020 infatti Phoenix non solo ha vinto l’Oscar come miglior attore, ma si è aggiudicato anche un Golden Globe, un BAFTA e un Critics’ Choice Award e un Screen Actors Guild Award.

Grazie alla sua interpretazione, Joaquin Phoenix ha vinto numerosi premi, tra cui l’Oscar come Miglior Attore, confermando il suo talento e la sua abilità di trasformarsi in ogni personaggio che interpreta.

Gli ultimi film di Joaquin Phoenix

Tra gli ultimi film di questo grande attore c’è Napoleon, di Ridley Scott. Phoenix interpreta Napoleone Bonaparte in un film kolossal, che ha ricevuto critiche discordanti. Molti studiosi infatti denunciano le tantissime inesattezze storiche della trama e nonostante l’elogiata interpretazione Joaquin Phoenix, il film non sembra aver avuto un grande successo.

Ad ogni modo, il pubblico è in trepida attesa del sequel di Joker, dove Phoenix vestirà nuovamente i panni di Arthur Fleck. La pellicola dovrebbe uscire al cinema nel corso del 2024, a noi non resta che attenderlo con impazienza.

Joaquin Phoenix è senza dubbio uno degli interpreti più celebri e di talento della sua generazione. Un attore che, con la sua versatilità e la sua audacia, ci donerà ancora tante interpretazioni indimenticabili.

altri articoli interessanti

Chi ha letto questa pagina, ha apprezzato molto i seguenti articoli
In questo articolo scoprirai ben cinque commedie teatrali da leggere sotto l'ombrellone. Si tratta di testi teatrali divertenti per una estate leggera e spensierata, parola di Teatro per Tutti!
Caratterizzato dalle sue radici antichissime, il Premio Bancarella rappresenta oggi una delle manifestazioni letterarie più importanti in Italia. Scopriamo insieme com’è nato, come funziona e soprattutto come partecipare!
La parola è uno degli strumenti principali di un attore. Per emettere correttamente i suoni, in modo che tutto il pubblico capisca cosa stai dicendo, è fondamentale avere muscoli e
Una locandina fatta bene è importantissima per promuovere un evento. Ecco 5 consigli utili per realizzare locandine migliori per i tuoi spettacoli.

Cerca

Cerca tra tutti gli articoli di Teatro per Tutti, compilando il campo qui sotto.

ARTICOLI A SORPRESA

Ti proponiamo due articoli scelti casualmente dal nostro vasto archivio, per scoprire argomenti che non sapevi di voler conoscere!

Il nostro obiettivo è che tu non veda l'ora di ricevere la nostra newsletter

Dopo esserti iscritto alla Newsletter di Teatro per Tutti, potrai personalizzare le tue preferenze, indicando su quali argomenti vuoi essere aggiornato.